Da quest’anno sarà possibile acquistare i biglietti online su webtic.it (cliccare sul link per accedere all’acquisto per il Cinema Boldini), la platea ha sedute numerate e i posti vengono assegnati al momento dell’acquisto del biglietto. 
I biglietti acquistati online avranno esclusivamente la tariffa intera o unica, mentre alla cassa del cinema sarà possibile come in precedenza avere le riduzioni esibendo le tessere richieste (Arci o badge universitario) o il documento di identità. Consigliamo, ove possibile, di effettuare l’acquisto attraverso la piattaforma e di esibire il biglietto in formato digitale all’ingresso.

Il sistema aggiorna ad ogni acquisto la disponibilità dei posti per consentire il distanziamento degli spettatori secondo le norme in vigore. Gli spettatori dovranno tassativamente accomodarsi nei posti assegnati.

La scadenza degli abbonamenti della stagione 2019/2020 è stata prorogata al 31/12/2020. Sarà invece possibile acquistare al cinema i nuovi abbonamenti per la stagione 2020/2021  (abbonamenti interi e abbonamenti ridotti per i soci arci). 

***********

lunedì 28 settembre ore 21.00
ingresso 5€

FAVOLACCE, regia di Fabio D’Innocenzo & Damiano D’Innocenzo

(Italia 2020, 98′)

Una calda estate in un quartiere periferico di Roma. Nelle villette a schiera vivono alcune famiglie in cui il senso di disagio costituisce la cifra esistenziale comune anche quando si tenta di mascherarlo. I genitori sono frustrati dall’idea di vivere lì e non altrove, di avere (o non avere) un lavoro insoddisfacente, di non avere in definitiva raggiunto lo status sociale che pensavano di meritare. I figli vivono in questo clima e ne assorbono la negatività cercando di difendersene come possono e magari anche di reagire.

***********
martedì29 settembre ore 21.00

EMA, regia di Pablo Larraín

(Cile, 2019 – 122′)

Ema è fuoco che brucia, Gastón il focolare che lo contiene. Lei è una ballerina, lui il suo coreografo. Insieme hanno adottato Polo, insieme hanno fallito la sua adozione. Incapaci di gestire i suoi traumi, lo hanno ‘restituito’ ai servizi sociali e adesso navigano a vista tra rimorsi e accuse. Ema vuole il divorzio e si rivolge all’avvocato che ha accolto Polo dopo il loro fallimento. La donna, ignara delle reali intenzioni di Ema, se ne innamora come il marito, un pompiere avvenente sedotto dopo l’incendio doloso della propria auto. Perché Ema ha un piano e niente può fermarla.

***********
mercoledì 30 settembre ore 21.00
v.o. sott. ita – ingresso 5 euro

Per la rassegna “Alla scoperta di Agnès Varda in 5 film

CLÉO DALLE 5 ALLE 7 e a seguire  RÉPONSES DE FEMMES

Cléo dalle 5 alle 7

(Francia, 1962 – 85′)

Una giovane cantante teme d’essere minacciata da un male incurabile. In attesa della diagnosi, per due ore, considererà in modo diverso i suoi rapporti con le persone e con la vita.

Réponses de femmes

Antenne 2 chiede a sette registe di rispondere in sette minuti alla domanda: “Che cos’è una donna?”. Agnès Varda risponde con un ciné-tract: alcune donne discutono di sesso, desiderio, pubblicità e bambini.

***********

giovedì 1 ottobre ore 21.00

MOLECOLE, regia di Andrea Segre

(Italia, 2020 – 68′)

Andrea Segre a febbraio 2020 è a Venezia, città d’origine di suo padre Ulderico, per girare un documentario e lavorare su un’opera teatrale che affrontino due temi molto importanti per la città: il turismo e il fenomeno sempre più ricorrente e devastante dell’acqua alta. La pandemia lo blocca in città e ne muta i piani. Ne nasce un film in cui la figura paterna diviene dominante.

***********

MONDOVISIONI – i documentari di Internazionale 2020/2021

venerdì 2 ottobre
ore 16.30 We Hold the line, regia di Marc Wiese
ore 19.00 Oeconomia, regia di Carmen Losmann
ore 21.30 Hong Kong moments, regia di Zhou Bing

sabato 3 ottobre
ore 11.00 Picture a Scientist, regia di Ian Cheney e Sharon Shattuck
ore 14.00 Oeconomia, regia di Carmen Losmann
ore 16.30 The Fever, regia di Katharina Weingartner
ore 19.00 Reunited, regia di Mira Jargil
ore 21.30 We Hold the line, regia di Marc Wiese

domenica 4 ottobre
ore 11.00 Hong Kong moments, regia di Zhou Bing
ore 14.00 Reunited, regia di Mira Jargil
ore 16.30 The Fever, regia di Katharina Weingartner
ore 19.00 Picture a Scientist, regia di Ian Cheney e Sharon Shattuck

Tutti i film saranno proiettati in versione originale sottotitolato in italiano. L’ingresso sarà al costo di 5€, i biglietti si potranno acquistare online su >>>webtic.it<<<.
Per ulteriori informazioni sui film e sulla rassegna Mondovisioni basterà cliccare qui.
Per ulteriori informazioni e per scoprire l’intero programma di Internazionale a Ferrara 2020/2021 cliccare qui.

***********

lunedì 5 ottobre ore 21.00

v.o. sott itaingresso 5€

MATTHIAS & MAXIME, regia di Xavier Dolan

(Canada, 2019 – 119′)

Maxime ha un angioma sul viso che contiene in sé il disegno di una lacrima, primo indizio della sua differenza: un indizio incancellabile che gli impedisce di nascondersi. A nascondersi molto bene invece è il suo amico d’infanzia Matthias, figlio di un padre lontano che ha gli ha preparato un futuro di avvocato. La mamma di Matthias è affettuosa e (fin troppo) presente, così come la fidanzata. A turbare gli equilibri nella compagnia di amici è il filmino studentesco che Erika, la sorella di Marco, unico membro del gruppo apertamente gay, gira scegliendo per soggetti proprio Maxime e Matthias. Per il primo quella partecipazione è una scelta, per Matthias è invece la punizione per una scommessa persa. Ma il film accenderà i riflettori su entrambi, e sulla loro amicizia.

***********

mercoledì 7 ottobre ore 21.00

v.o. sott itaingresso 5€

PJ HARVEY – A DOG CALLED MONEY, regia di Seamus Murphy

(Irlanda/Gran Bretagna, 2019 – 94′)

La musicista britannica PJ Harvey ha accompagnato più volte il fotografo irlandese Seamus Murphy nei suoi viaggi, in Afghanistan, Kosovo e a Washington DC. Dai suoi appunti ha tratto spunti per il disco “The Hope Six Demolition Project”, contenente 11 tracce, registrato in uno studio costruito appositamente a Londra e pubblicato nel 2016. Il film è l’unione delle parole e le note della Harvey e delle immagini di Murphy.