Cinema Boldini Ferrara

Le schede dei film di luglio

Joker di Todd Phillips (USA,2019) 122’ con Joaquin Phoenix e Robert De Niro. Thriller, Drammatico, Giallo

Il film si è aggiudicato il Leone d’oro alla 76ª Mostra internazionale d’arte cinematografica di Venezia, vincendo inoltre due Golden Globe e due premi Oscar su ben undici candidature, record per l’edizione, divenendo la prima pellicola basata su un personaggio DC Comics a concorrere come miglior film, nonché la seconda, basata su personaggi appartenenti al mondo dei fumetti, ad essere candidata in questa categoria. Ambientato negli anni Ottanta, “Joker” racconta la storia di Arthur Fleck, che abita con l’anziana madre in un palazzo fatiscente. Costretto per vivere a fare pubblicità per strada travestito da clown sognando di diventare un comico, viene deriso, bullizzato, ridicolizzato, anche per un tic che lo fa ridere di continuo. Per reazione si trasforma in uno dei più crudeli criminali della storia, un killer psicotico amato dagli oppressi, mentre la polizia di Gotham City gli dà la caccia…

Parasite di Bong Joon Ho (Corea del Sud, 2019) 132’ con Song Kang-ho, Lee Sun-kyun, Yeo-jeong Jo. Drammatico

È stato presentato alla 72ª edizione del Festival di Cannes, dove ha vinto la Palma d’oro, diventando il primo film sudcoreano ad aggiudicarsi tale riconoscimento. È stato anche il primo film sudcoreano a venire candidato ai Premi Oscar, vincendone quattro, tra cui quello per il miglior film, mai assegnato fino a quel momento a un lungometraggio non in lingua inglese (non considerando i film muti). Ki-taek è un disoccupato che vive in uno scantinato caotico e sporco con la moglie e i due figli. Un giorno uno di questi, Ki-woo, riesce a ottenere un buon lavoro al servizio della ricca famiglia Park, falsificando dei documenti con l’aiuto della sorella Ki- jung. La povera famiglia di Seoul può avere quindi l’occasione di lasciare quell’appartamento squallido e sperare in un futuro diverso. Così la casa dei Park, una lussuosa villa di roccia liscia e vetro trasparente, diventa lo scenario di una tragicommedia familiare in cui i destini di due realtà socialmente molto distanti si incrociano.

Cena con delitto-Knives Out di Rian Johnson (USA, 2019) 130’ con Daniel Craig, Chris Evans, Jamie Lee Curtis, Don Johnson.Thriller, Giallo

Il sagace investigatore Benoit Blanc deve scoprire chi ha ucciso il romanziere 85enne Harlan Thrombey , rinvenuto senza vita nella sua abitazione in circostanze non chiare, dopo una festa per il suo compleanno. Sicuro che l’uomo sia stato ucciso, il detective e inizia a indagare su chi possa essere l’omicida. Ma tutto viene stravolto in seguito alla lettura del testamento, che fa emergere conflitti familiari in cui tutti servitù compresa, mostrano il proprio vero volto, tra odio e avidità.

La dea fortuna di Ferzan Ozpetek (Italia 2019) 118’ con Stefano Accorsi, Edoardo Leo, Jasmine Trinca Drammatico

Alessandro e Arturo sono una coppia da più di quindici anni. Nonostante la passione e l’amore si siano trasformati in un affetto importante, la loro relazione è in crisi da tempo. L’improvviso arrivo di due bambini lasciati loro in custodia per qualche giorno da un’amica potrebbe però dare un’insperata svolta alla loro stanca routine.

Piccole donne di Greta Gerwig (USA, 2019) 135’ con Saoirse Ronan, Emma Watson, Florence Pugh, Eliza Scanlen, Timothée Chalamet. Drammatico, Sentimentale, Storico

Trasposizione cinematografica del romanzo di Louisa May Alcott, il film racconta le vicende delle quattro giovani sorelle March, Meg, Jo, Beth, e Amy, tutte particolarmente determinate nel voler realizzare i propri sogni. Il film pone lo sguardo sul loro processo di crescita, con i tipici problemi della loro età, sullo sfondo della Guerra Civile Americana. A distinguersi particolarmente è Jo, che ha un’indole indipendente e alla costante ricerca della libertà e totalmente in contrasto con i canoni femminili del suo tempo…

Magari di Ginevra Elkann (Italia-Francia, 2019) 99′

I tre fratelli Alma, Jean e Sebastiano, vengono mandati da Parigi, dove vivono con la madre in un sicuro ambiente altoborghese, a Roma dove vive il padre Carlo, anticonformista, squattrinato e inaffidabile. Durante le vacanze di Natale al mare con Carlo e la sua collaboratrice Benedetta, i nodi delle tensioni di famiglia vengono al pettine, ma nonostante le sfide e le tensioni quotidiane la piccola Alma continua a credere che un giorno la sua famiglia potrà tornare unita.

Stay Still di Elisa Mishto (Germania-Italia, 2019) 91′.
Sarà presente la regista Elisa Mishto con Sacha Ring/Apparat (autore delle musiche)

Julie è un’ereditiera testarda e sarcastica che celebra l’ozio e di tanto in tanto si reca volontariamente in una clinica psichiatrica per sfuggire al lavoro e alle responsabilità. Agnes, è una giovane e ingenua infermiera con una bimba di tre anni, che non ha ancora capito cosa voglia dire essere madre. Quando le due donne si incontrano in clinica, nonostante le differenze, iniziano una ribellione che metterà a ferro e fuoco tutto quello che hanno attorno.

Le verità di Hirokazu Kore-Eda (Francia, Giappone, 2019) 106’ con Catherine Deneuve, Juliette Binoche, Ethan Hawke. Drammatico

Fabienne, una diva del cinema francese, è circondata da uomini che la amano e la ammirano. Quando pubblica le sue memorie, la figlia Lumir (trasferitasi negli Stati Uniti per scappare dall’opprimente madre) torna in Francia con la sua famiglia. L’incontro tra le due donne è destinato a trasformarsi presto in scontro: emergeranno verità mai raccontate, si sistemeranno conti lasciati in sospeso e si confesseranno amore e risentimenti.

L’ufficiale e la spia di Roman Polanski (Francia, 2019) 126’ con Jean Dujardin, Louis Garrel, Emmanuelle Seigner, Grégory Gadebois, Hervé Pierre.
Drammatico, Thriler, Biografico

Gennaio 1895. Nel cortile dell’École Militaire di Parigi, Georges Picquart, un ufficiale dell’esercito francese, assiste alla condanna e alla degradazione di Alfred Dreyfus, un capitano ebreo, accusato di essere stato un informatore dei nemici tedeschi, che viene esiliato come traditore sull’isola del Diavolo, nella Guyana francese. Il caso sembra archiviato, ma quando Picquart viene promosso a capo dell’ unità del controspionaggio militare che aveva accusato Dreyfus, si accorge che il passaggio di informazioni al nemico non si è arrestato e comincia a dubitare che Dreyfus sia stato condannato ingiustamente.

Hammamet di Gianni Amelio (Italia, 2020) 126’ con Pierfrancesco Favino, Livia Rossi, Luca Filippi, Silvia Cohen. Biografico, Drammatico

Basato su testimonianze reali, il film racconta la vicenda di Bettino Craxi, politico italiano di rilievo, che fu coinvolto nelle indagini di Mani Pulite e finì i suoi giorni in esilio in Tunisia, ad Hammamet. Nel suo “esilio volontario” lo raggiungono in pochi: la moglie e la figlia, Fausto, il figlio dell’ex compagno di partito Vincenzo suicida dopo essere stato inquisito dal Giudice, e un Ospite suo “avversario, mai nemico”…

Mio Fratello rincorre i dinosauri di Stefano Cipani (Italia, 2019)

Mio fratello rincorre i dinosauri, il film diretto da Stefano Cipani, segue la storia di Jackche fin da piccolo ha creduto alla tenera bugia che i suoi genitori gli hanno raccontato, ovvero che Gio, suo fratello, fosse un bambino “speciale”, dotato di incredibili superpoteri, come un eroe dei fumetti. Con il passare del tempo Gio, affetto dalla sindrome di Down, per suo fratello diventa un segreto da non svelare.

Gli anni più belli di Gabriele Muccino (Italia, 2020) 129’ con Pierfrancesco Favino, Micaela Ramazzotti, Kim Rossi Stuart, Claudio Santamaria. Drammatico

La storia di quattro amici raccontata nell’arco di quarant’anni, dal 1980 ad oggi, passando per la loro adolescenza fino all’età adulta. Le loro vicende offrono un affresco dell’Italia e dei cambiamenti che ha subito nel corso del tempo.

1917 di Sam Mendes (Gran Bretagna-USA, 2019) 110’ con George MacKay, Dean-Charles Chapman, Mark Strong, Andrew Scott, Richard Madden. Drammatico, Guerra

6 aprile 1917. Blake e Schofield, giovani caporali britannici, ricevono un ordine di missione suicida: dovranno attraversare le linee nemiche e consegnare un messaggio cruciale che potrebbe salvare la vita di 1600 uomini sul punto di attaccare l’esercito tedesco. Per Blake l’ordine da trasmettere assume un carattere personale, perché suo fratello fa parte di quei 1600 soldati che devono lanciare l’offensiva…

ANTEPRIMA – Un divano a Tunisi di Manele Labidi (Francia, 2019) 88’ con Golshifteh Farahani, Hichem Yacoubi, Majd Mastoura Mastoura.
Commedia

Selma, 35 anni, cresciuta in Francia e laureata in psicanalisi, decide di tornare a Tunisi con la determinazione di aprire uno studio in città, sul tetto della casa di famiglia. Sull’onda delle primavere arabe si illude di aver a che fare con un contesto moderno e occidentalizzato, ma si accorgerà presto che il paese è in preda al caos, ammalato di pregiudizi e burocrazia.

C’era una volta… a Hollywood di Quentin Tarantino (USA, 2019) 145’ con Leonardo DiCaprio, Brad Pitt, Margot Robbie, Emile Hirsch, Margaret Qualley.
Commedia, Drammatico

Con “C’era una volta a… Hollywood” Quentin Tarantino mette in campo tutta la sua cinefilia partendo dall’omicidio di Sharon Tate, entrato nella storia per la sua efferatezza a Bel Air nel 1969, per raccontare il cinema che fu. A tenere le fila del discorso le vicende tragicomiche della coppia formata da Rick Dalton/Leonardo DiCaprio e Cliff Booth/Brad Pitt rispettivamente star della televisione in caduta libera e sua controfigura nonché fratello putativo. I due si muovono in una Los Angeles che sta cambiando. É appena uscito nelle sale “Easy Rider” e si sta diffondendo la controcultura hippy, usata per fini malefici da Charles Manson e la sua Family.

ANTEPRIMA – Il meglio deve ancora venire di Alexandre de la Patelliére, Matthieu Delaporte (Francia, 2019) 117’ con Martina García, Fabrice Luchini, Patrick Bruel, Zineb Triki, Thierry Godard.
Commedia

Arthur, un ricercatore medico puntiglioso e ossessionato dal rispetto delle regole, e César, un guascone imprudente, trasgressivo e in bancarotta, sono amici da molto tempo, malgrado le loro diversità. Quando, per un equivoco, Arthur viene a conoscenza della gravissima condizione medica di César, e César si convince invece che sia Arthur a trovarsi in punto di morte i due faranno a gara per realizzare i desideri finali l’uno dell’altro, anche quelli più lontani dal proprio gusto personale…

Un giorno di pioggia a New York di Woody Allen (USA, 2019) 92’ con Timothée Chalamet, Elle Fanning, Selena Gomez, Jude Law.
Commedia, Sentimentale

Gatsby e Ashleigh hanno deciso di trascorrere un fine settimana a New York. Lui, newyorkese, non vede l’ora di mostrare alla fidanzata la sua città natale e lo charme vintage dei suoi luoghi prediletti. Lei viene da Tucson, Arizona, e si occupa del giornale della modesta università dove si sono incontrati. Élite urbana e provinciale, Gatsby e Ashleigh sono complementari e innamorati. Ma non basta, soprattutto a New York in un giorno di pioggia che rovescia acqua e destini.

Jojo Rabbit di Taika Waititi (Germania, 2019) con Roman Griffin Davis, Thomasin McKenzie,Scarlett Johansson, Taika Waititi,Sam Rockwell, Rebel Wilson, Alfie Allen, Stephen Merchant

Il giovanissimo Jojo Betzler ha 10 anni e ha molte difficoltà a relazionarsi con i suoi coetanei. Sempre impacciato viene appunto chiamato Jojo Rabbit – coniglio – per sottolineare, con la crudeltà di certi bambini, sostenuti dagli adulti in divisa nazista, le sue difficoltà. Per cercare di affrontare un mondo che gli sembra sempre ostile, Jojo si rivolge allora al suo amico immaginario che ha il volto di Adolf Hitler, interpretato dallo stesso regista. Ma il giovanissimo comincia a porsi molte domande sulla legittimità di quanto gli viene insegnato a scuola e nel campo di addestramento, quando scopre che la madre nasconde in soffitta Elsa, una ragazza ebrea. Tra Jojo e Elsa nasce un’amicizia che porta il ragazzino a guardare con altri occhi quanto sta succedendo intorno a lui e a dubitare sulla bontà degli insegnamenti relativi al nazismo che riceve.

I miserabili di Ladj Ly (Francia, 2019) 102’ con Damien Bonnard, Alexis Manenti, Djibril Zonga, Issa Perica, Al-Hassan Ly. Drammatico

Stéphane è da poco entrato nella squadra anticrimine di Montfermeil, alla periferia di Parigi. Insieme ai nuovi colleghi Chris e Gwada, entrambi più esperti di lui, scopre rapidamente che esistono varie tensioni tra le gang del quartiere. Alle prese con un arresto non facile, un drone cattura ogni loro mossa e azione…

La belle époque di Nicolas Bedos (Francia, 2019) 110’ con Daniel Auteuil, Guillaume Canet, Doria Tillier, Fanny Ardant, Pierre Arditi.
Commedia, Drammatico

Victor e Marianne sono sposati e ‘inversi’. Lui vorrebbe ritornare al passato, lei andare avanti. Disegnatore disoccupato che rifiuta il presente e il digitale, Victor è costretto a lasciare il tetto coniugale. Vecchio e disilluso, accetta l’invito della Time Traveller, una curiosa agenzia che mette in scena il passato regalando ai suoi clienti la possibilità di vivere nell’epoca prediletta.

Sorry We Missed You di Ken Loach (Gran Bretagna-Francia-Belgio, 2019) 100’ con Kris Hitchen, Debbie Honeywood, Rhys Stone, Katie Proctor. Drammatico

Ricky, Abby e i loro due figli vivono a Newcastle. Ricky è stato occupato in diversi mestieri mentre Abby fa assistenza domiciliare a persone anziane e disabili. Nonostante lavorino duro si rendono conto che non potranno mai avere una casa di loro proprietà, quando arriva quella che Ricky vede come l’occasione per realizzare i loro sogni: l’acquisto di un furgone per diventare un trasportatore freelance. Ma le cose non andranno come previsto.