Cinema Boldini Ferrara

16-23-30 maggio ore 21.00 – DOC IN TOUR

L’Emilia-Romagna raccontata attraverso fatti insoliti, temi di attualità e da produzioni e autori del territorio.

Torna, per il dodicesimo anno, Doc in Tour – Documentari in Emilia-Romagna. L’edizione 2018 è promossa e organizzata da Regione Emilia-Romagna, Fice Emilia-Romagna (Federazione italiana cinema d’essai), D.E-R, Associazione dei documentaristi emiliano-romagnoli e Progetto Fronte del Pubblico/Fondazione Cineteca di Bologna.

PROGRAMMA:

mercoledì 16 maggio ore 21.00
MA L’AMORE C’ENTRA?, regia di Elisabetta Lodoli
(Italia, 2017 – 52′) – ingresso 5 euro

Paolo, Luca, Giorgio hanno avuto comportamenti violenti contro la moglie o la compagna, ma della propria violenza si sono spaventati anche perché le donne che l’hanno subita si aspettano da loro un cambiamento. Non sono arrivati a una violenza sanguinosa, di quella di cui si parla in tv, ma le ferite sono state comunque gravi. Tre storie quotidiane eppure sconvolgenti, diverse ma legate da un problema comune, e che per questo si sono incontrate nel luogo in cui i tre hanno cercato aiuto: il centro LDV (Liberiamoci dalla Violenza) Azienda USL di Modena.

____________________

mercoledì 23 maggio ore 21.00
VITA NOVA, regia di Danilo Monte e Laura D’Amore
(Italia, 2016 – 80′) – ingresso 5 euro

Laura e Danilo non riescono ad avere un figlio e decidono di intraprendere la strada della fecondazione assistita. Nei mesi che precedono il primo tentativo di PMA (Procreazione Medicale Assisitita) sono spaesati e si rendono conto della complessità dell’esperienza che stanno per affrontare. Decidono allora di filmarsi per lasciare una traccia di quello che stanno vivendo, per elaborare e in futuro poter condividere con altre persone, attraverso il cinema, questa esperienza intensa e inaspettata. Qui inizia Vita Nova, un film che parla del sogno di diventare genitori, del miracolo della vita come fatto assolutamente non scontato e della moderna condizione di coppia in cerca di un figlio. Laura e Danilo provano a capirne di più mettendosi in gioco in prima persona, nella speranza che questo film possa diventare strumento di riflessione per loro e per chi lo vedrà.

____________________

mercoledì 30 maggio ore 21.00
MAURO MINGARDI. UN WESTERN SENZA CAVALLI, regia di Davide Rizzo, Marzia Toscano
(Italia, 2016 – 78′) – ingresso 5 euro

I cinquant’anni di carriera del filmmaker Mauro Mingardi, raccontati attraverso i suoi film e le testimonianze dei suoi più stretti collaboratori e amici. Così, tra bizzarri personaggi e curiosi cowboy, il filo della memoria ripercorrerà la vita di un artigiano che sognava il cinema.