Programmazione da giovedì 4 febbraio a mercoledì 10 febbraio
giovedì 4 febbraio ore 21.00 – Il figlio di Saul, regia di László Nemes
venerdì 5 febbraio ore 21.00 – Remember, regia di Atom Egoyan
sabato 6 febbraio
ore 20.30 – Remember, regia di Atom Egoyan
ore 22.30 – Il figlio di Saul, regia di László Nemes
domenica 7 febbraio
ore 18.00 – Remember, regia di Atom Egoyan
ore 21.00 – Il figlio di Saul, regia di László Nemes
lunedì 8 e martedì 9 febbraio ore 21.00 – Remember, regia di Atom Egoyan
martedì 9 febbraio v.o. con sottotitoli in italiano
mercoledì 10 febbraio ore 21.00 – Darwin Day 2016 – Il sale della terra, regia di Wim Wenders e Juliano Ribeiro Salgado – ingresso libero

REMEMBER di Atom Egoyan
venerdì 21.00
sabato 20.30
domenica 18.00

lunedì – martedì 21.00

martedì 9 febbraio versione originale con sottotitoli in italiano

Zev sta perdendo la memoria a causa del morbo di Alzheimer. Così decide, insieme al suo caro amico Max, di dedicare le sue ultime energie per rintracciare il comandante nazista responsabile della morte delle loro famiglie. Poiché Max è troppo fragile per lasciare la casa di riposo, Zev è costretto a intraprendere da solo il viaggio che lo porterà al cospetto del loro ex aguzzino. La sua decisione dà l’avvio a uno straordinario viaggio intercontinentale con conseguenze sorprendenti.
Presentato in concorso alla 72. Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia.

IL FIGLIO DI SAUL di László Nemes
giovedì 21.00
sabato 22.30
domenica 21.00


Ottobre 1944. Saul Ausländer è un ebreo ungherese deportato ad Auschwitz-Birkenau. Reclutato come sonderkommando, Saul è costretto ad assistere allo sterminio della sua gente che “accompagna” nell’ultimo viaggio. Isolati dal resto del campo i sonderkommando sono assoldati per rimuovere i corpi dalle camere a gas e poi cremarli. Testimoni dell’orrore e decisi a sopravvivervi, il gruppo si prepara alla rivolta prima che una nuova lista di sonderkommando venga stilata condannandoli a morte. Perduto ai suoi pensieri e ai compagni che lo circondano, Saul riconosce nel cadavere di un ragazzino suo figlio. La sua missione adesso è quella di dare una degna sepoltura al suo ragazzo. Alla ricerca della pace e di un rabbino che reciti il Kaddish, Saul farà la sua rivoluzione.
Il figlio di Saul ha vinto il Gran Premio della Giuria al Festival di Cannes ed il Golden Globe come miglior film straniero. È candidato agli Oscar come Miglior Film Straniero.

IL SALE DELLA TERRA di Wim Wenders e Juliano Ribeiro Salgado
mercoledì 10 febbraio ore 21.00 – ingresso libero

Il film racconta l’universo poetico e creativo di un grande artista del nostro tempo, il fotografo Sebastião Salgado. Dopo aver testimoniato alcuni tra i fatti più sconvolgenti della nostra storia contemporanea tra cui conflitti internazionali, carestie e migrazioni di massa, Salgado si lancia alla scoperta di territori inesplorati e grandiosi, per incontrare la fauna e la flora selvagge in un grande progetto fotografico, omaggio alla bellezza del pianeta che abitiamo. La sua vita e il suo lavoro ci vengono rivelati dallo sguardo del figlio Juliano Ribeiro Salgado, che l’ha accompagnato nei suoi ultimi viaggi e da quello di Wenders, fotografo egli stesso.
Il film ha ottenuto diverse nomination come quella di miglior documentario all’Oscar 2015, miglior film straniero al David di Donatello 2015 e vinto il premio César 2015 per il miglior documentario.

Programma Darwin Day 2016